Vai al contenuto

Carta riciclata Cos’è + 7 vantaggi

Papel reciclado con color natural.

La carta riciclata è carta che viene trasformata nuovamente in carta. La carta migliore da utilizzare è la carta riciclata al 100% post-consumo, ottenuta da scarti di carta che il consumatore non può più utilizzare per il suo scopo e che viene trasformata nuovamente in carta

Questa carta, che diventerà carta riciclata, viene raccolta da uffici, abitazioni e industrie dai comuni e dai commercianti di carta da macero

Per rispondere alla domanda “Che cos’è la carta riciclata?”, va detto che la carta che riporta solo la dicitura “riciclata” non significa che sia prodotta con carta da macero destinata al riciclo

Di norma, la carta difettosa in cartiera viene rilavorata o la pasta viene riciclata, che è la stessa metodologia per la produzione di carta vergine

Affinché la carta sia veramente riciclata, deve essere al 100% riciclata post-consumo, cioè prodotta da carta che ha lasciato la cartiera ed è stata utilizzata per uno scopo e non può più essere utilizzata per lo scopo previsto. Questa carta viene poi raccolta e riciclata di nuovo in carta, ottenendo così carta riciclata.

La carta comune è talvolta chiamata “carta vergine” perché viene prodotta da alberi tagliati appositamente per la produzione di carta

Il legno viene tagliato e inviato alle cartiere dove viene impastato e trasformato in carta. La carta riciclata, invece, è prodotta con altri rifiuti cartacei.

Papel para papel reciclado de distintos tipos.
Diversi tipi di carta che possono essere utilizzati per il riciclaggio

Contrariamente a quanto la maggior parte dellepersone pensa, non tutti i tipi di carta possono essere utilizzati per il riciclaggio, ecco un elenco di quali tipi di carta possono essere utilizzati per il riciclaggio e quali no

Tipi di carta che possono essere riciclati

  • Tutta la carta da ufficio
  • Carta colorata
  • Libro bianco
  • Giornali
  • Riviste
  • Elenchi telefonici
  • Cataloghi
  • Scatole di carta igienica
  • Tubi per asciugamani di carta
  • Tubi di carta igienica
  • Cartone
  • Imballaggi per alimenti non cerati
  • Cartoni per bevande in carta
  • Carta triturata – tuttavia, poiché la triturazione della carta accorcia le fibre e ne diminuisce la qualità, alcuni riciclatori potrebbero non accettarla
  • Libri con copertina morbida
  • Bicchieri da caffè di carta senza coperchio

Tipi di carta che non devono essere utilizzati per il riciclaggio

Come già detto, non tutti i tipi di carta sono adatti a essere inviati al riciclaggio, per una serie di motivi. Questi sono i tipi di carta che non sono raccomandati per il riciclaggio

  • Carta oleata
  • Carta da regalo
  • Asciugamani di carta
  • Carta velina
  • Tovaglioli
  • Qualsiasi carta contaminata da fluidi corporei, cibo, grasso o olio
  • Carta bagnata
Proceso de obtención del papel reciclado.

Raccolta e trasporto di carta riciclata

Questo è il primo processo per ottenere carta riciclata.

Questa importante fase prevede la raccolta della carta riciclabile. Si tratta della raccolta di carta da macero da vari punti, come le abitazioni, gli uffici e l’azienda. I riciclatori e i commercianti di carta raccolgono i materiali cartacei da punti di raccolta come cassonetti, negozi di carta, depositi per il riciclaggio della carta e stabilimenti commerciali che generano rifiuti cartacei.

I riciclatori raccolgono questi rifiuti cartacei e li depositano in un grande contenitore per il riciclaggio. La carta viene raccolta dal cestino e depositata nel grande contenitore per il riciclaggio insieme alla carta proveniente dagli altri contenitori per il riciclaggio.

Una volta raccolta, viene misurata, selezionata in base alla qualità e trasportata all’impianto di riciclaggio della carta. Viene quindi trasportata in un impianto di riciclaggio dove la carta da macero viene selezionata e separata in tipi e qualità.

Selezione della carta da riciclare

Nell’impianto di riciclaggio, la carta viene selezionata e separata. Questo processo aiuta a identificare le carte che possono essere riciclate e quelle che devono essere scartate. In questa fase, vengono rimossi anche tutti gli altri materiali esterni alla raccolta di carta (come punti metallici e altri componenti metallici)

Una volta accettata presso l’impianto di riciclaggio, la carta viene riselezionata in base alla quantità e al valore della carta, valutando i materiali che sono stati utilizzati per produrla. Nella maggior parte dei casi, le carte vengono classificate in base al trattamento superficiale e alla struttura.

Ad esempio, i materiali cartacei molto sottili e leggeri, come i giornali, vengono collocati separatamente dai materiali cartacei spessi, come quelli utilizzati come cartelline. La selezione è importante perché le cartiere producono diversi tipi di carta riciclata a seconda dei materiali recuperati.

Triturazione e macinazione della carta

Una volta completata la cernita, la fase successiva è la triturazione, seguita dal macero. La triturazione viene effettuata per scomporre i materiali cartacei in piccoli pezzi. Una volta che il materiale è finemente triturato, viene mescolato con acqua e sostanze chimiche per scomporre le fibre di carta.

In questo modo i materiali cartacei vengono trasformati in una sostanza fangosa, un processo chiamato pulping. A questo punto viene sottoposto a un processo di riscaldamento che lo trasforma in polpa. In genere, le aziende di riciclaggio utilizzano un’apparecchiatura chiamata estrattore per il processo di macero. Questo avviene aggiungendo acqua e sostanze chimiche come la soda caustica e il perossido di idrogeno.

Processo di screening

A questo punto, la massa polposa viene setacciata. La pasta viene introdotta in setacci con spazi e fori di diverse forme e dimensioni. Lo scopo di questo processo è quello di rimuovere la contaminazione dalla polpa. Anche gli oggetti indesiderati vengono filtrati.

Deinchiostrazione della carta

Questa fase non si verifica sempre. Dipende dalla carta e si verifica quando sulla carta è presente dell’inchiostro. Durante questa parte del processo di ottenimento della carta riciclata, ci assicuriamo di rimuovere tutto l’inchiostro di stampa, gli adesivi e la colla all’interno della carta.

Una volta prodotta la pasta, questa viene fatta passare attraverso una serie di setacci per rimuovere i pezzi più grandi di contaminanti, ad esempio: inchiostri, punti metallici, pellicole di plastica e colla. Il materiale di pasta viene poi mescolato con nuova pasta per aiutare la sostanza di pasta a solidificarsi e a formare un prodotto finale più solido. La pasta di carta pulita viene quindi inserita nella macchina che utilizza la pulizia centrifuga per eliminare altri residui di pasta.

La sostanza in pasta viene quindi sottoposta a un accurato processo di filtraggio per rimuovere eventuali materiali estranei non fibrosi presenti o impurità come spago, nastro o colla. I materiali leggeri, come la plastica, galleggiano in alto, mentre quelli pesanti, come i metalli, cadono sul fondo per essere rimossi.

In genere, l’azienda ottiene questo risultato in due fasi. La prima prevede azioni meccaniche come il lavaggio e il risciacquo della polpa con acqua. Il secondo prevede l’uso di additivi chimici per rimuovere le tracce di inchiostro. Tuttavia, questo può funzionare solo per le stampe con inchiostro di piccole dimensioni.

Di solito, per gli inchiostri più massicci, è utile un processo chiamato flottazione. In questo caso, le bolle d’aria vengono utilizzate per rimuovere le particelle di inchiostro. L’inchiostro e le altre particelle si attaccano alle bolle d’aria. I fiori galleggiano in cima, da dove possono essere rimossi.

Sbiancamento della carta

Questa fase è rilevante quando si deve produrre una carta riciclata bianca. In questa fase si utilizza il perossido di idrogeno per aumentare la luminosità, la purezza e il bianco. È possibile utilizzare anche ossigeno o biossido di cloro. Tuttavia, se deve essere riciclata in cartone, non è necessario sottoporre la pasta al processo di sbiancamento.

In alternativa, può essere prodotto da carta con coloranti. Poi si possono aggiungere materiali sbiancanti alle fibre per rimuovere i coloranti dalla carta.

Questa fase è chiamata anche processo di sbiancamento, in quanto pulisce la polpa più volte per assicurarsi che sia pronta per la fase di lavorazione finale.

Processo di laminazione

Questa è la fase finale dell’intero processo per ottenere carta riciclata. Qui la pasta pulita viene preparata per iniziare la trasformazione in nuova carta.

Tuttavia, a questo punto sarebbe meglio essere molto cauti. Questo perché è necessario mescolare la pasta di carta con sostanze chimiche e acqua calda. Tuttavia, l’acqua calda che viene aggiunta deve essere una quantità molto maggiore rispetto alla pasta e ai prodotti chimici

L’impasto viene poi introdotto gradualmente in una macchina con rulli pressori. In questo modo si garantisce l’eliminazione di tutte le forme di umidità dalla polpa. Un rullo metallico riscaldato viene quindi utilizzato per asciugare completamente il foglio di pasta.

La pasta pulita viene mescolata con nuovi materiali di produzione, dopodiché viene essiccata su un nastro trasportatore piatto e su superfici cilindriche riscaldate.

Quando la polpa si asciuga, passa attraverso una macchina automatica che preme l’acqua in eccesso. Quando la pasta è solida, viene fatta passare attraverso cilindri riscaldati a vapore che facilitano la formazione di lunghi rotoli appiattiti di fogli continui di carta.

Infine, quando l’acqua è completamente sgocciolata, si ottiene un foglio di carta rinnovato. Questo foglio di carta può essere tagliato nelle forme e dimensioni desiderate.

I fogli ottenuti vengono rifilati, arrotolati e inviati a vari negozi o produttori che li utilizzano per i loro prodotti. La stampa di giornali, la carta da imballaggio, la carta da stampa e l’isolamento in cellulosa soffiata sono alcuni esempi di settori in cui viene utilizzata la carta riciclata.

Possiamo distinguere due tipi principali di carta riciclata. Per carta riciclata intendiamo carta realmente riciclata, poiché esistono carte che contengono solo una percentuale di carta riciclata

Carta riciclata post-consumo

Il tipo più comune è la carta riciclata post-consumo, ottenuta da altri prodotti cartacei come giornali, posta indesiderata, documenti e imballaggi di cartone raccolti da privati o aziende. La carta viene spappolata e a volte viene aggiunta della candeggina per rimuovere il colore. Viene poi trasformato in carta riciclata.

Carta riciclata pre-consumo

La carta riciclata pre-consumo è ottenuta da prodotti cartacei che non sono stati utilizzati in precedenza, perché non venduti o perché non necessari. Si tratta di prodotti come scatole di cartone, riviste, giornali e libri

Questi prodotti vengono raccolti da magazzini o negozi, ridotti in poltiglia ed eventualmente sbiancati. Vengono poi trasformati in carta riciclata per essere utilizzati da aziende, scuole, enti di beneficenza, ecc.

A causa delle preoccupazioni ambientali, il numero di prodotti realizzati con carta riciclata è aumentato rapidamente

Molti prodotti cartacei sono oggi realizzati con carta riciclata, dalla carta igienica ai biglietti d’auguri. I prodotti in carta riciclata possono essere realizzati al 100% con carta riciclata o, più comunemente, con una miscela di carta nuova e riciclata.

Carta da ufficio e da stampa riciclata

Sia la carta per stampanti che quella per fotocopie possono essere prodotte con carta riciclata. La carta riciclata per stampanti e fotocopiatrici è disponibile in un’ampia gamma di colori.

Ogni 20 scatole di carta riciclata fa risparmiare 17 alberi, 1476 litri di petrolio, 26500 litri di acqua e 4.100 kWh di energia. Inoltre, elimina 28 chili di emissioni inquinanti dall’aria e risparmia 0,22 metri cubi di spazio in discarica”.

Carta igienica e fazzoletti di carta

Papel higiénico fabricado con papel reciclado.

Acquistare carta igienica e fazzoletti riciclati è una delle decisioni di acquisto più ecologiche che si possano prendere e una delle più vantaggiose per l’ambiente

Come la maggior parte dei prodotti realizzati con carta riciclata, la carta igienica e i fazzoletti riciclati sono disponibili sia in bianco brillante che in colori “naturali”

Si raccomanda dinon acquistare prodotti di carta bianca o sbiancata, poiché il cloro utilizzato per sbiancare la carta ha un effetto dannoso sull’ambiente

Tovaglioli e asciugamani

Asciugamani e tovaglioli di carta sono un grande spreco. Uno straccio di stoffa può essere utilizzato per molti lavori domestici per un lungo periodo di tempo, mentre un tovagliolo di carta può essere usato solo una volta

Allo stesso modo, i tovaglioli di stoffa sono preferibili a quelli di carta, in quanto possono essere utilizzati per centinaia di pasti, mentre quelli di carta possono essere utilizzati solo per uno. Tuttavia, l’acquisto di tovaglioli e asciugamani di carta riciclata è comunque un buon modo per ridurre gli sprechi energetici.

Cartone per imballaggi

Il cartone, utilizzato per realizzare prodotti come scatole di cereali e biscotti, può essere prodotto con carta riciclata. Il cartone da imballaggio può essere prodotto anche con carta riciclata al 100%. Se siete interessati al risparmio energetico, scegliete prodotti di imballaggio per supermercati in cartone riciclato e acquistate cartone riciclato quando confezionate un prodotto

Altri prodotti che possono essere realizzati con carta riciclata

Altri articoli che possono essere realizzati con carta riciclata sono i cartoni delle uova, i giornali, le borse della spesa e molti altri. Può essere utilizzato anche per realizzare un gran numero di oggetti di artigianato di ogni tipo

7 Vantaggi della carta riciclata

El papel reciclado favorece al medioambiente.

Ecco alcuni dei motivi per cui è vantaggioso utilizzare carta riciclata

Riduzione del consumo energetico

Il processo di produzione della carta da zero consuma molta energia. Tuttavia, questo non è il caso della carta riciclata. Il riciclaggio della carta consente infatti di risparmiare circa il 70% di energia.

Quindi, se vi state ancora chiedendo perché dovreste riciclare, è semplice: meno consumo di energia.

Riduzione dell’inquinamento

La carta riciclata è ottima perché è un’opzione ecologica. Quando si sceglie di riciclare la carta, si evita di buttarla via.

Normalmente, quando la carta viene gettata via, finisce nelle discariche. A loro volta, queste discariche inquinano l’aria producendo vari gas tossici. Quindi è molto semplice. Se scegliete di riciclare, salvate il mondo dall’inquinamento delle discariche.

Riduzione dei gas serra

Il riciclaggio riduce le emissioni di gas serra, un’altra forma di inquinamento. Questo perché la produzione di carta richiede una notevole quantità di energia. Questo processo tende ad aumentare le emissioni di gas serra.

Al contrario, ottenere carta riciclata richiede meno energia. A sua volta, ciò garantisce una minore presenza di metano e anidride carbonica nell’atmosfera.

Inoltre, se pensate che non sia un bene per voi, sappiate che vi permette di respirare meglio, in quanto migliora la qualità dell’aria e quindi giova direttamente alla vostra salute

Preservare le foreste e ridurre la deforestazione

Siamo d’accordo che l’abbattimento degli alberi per la produzione di carta è inevitabile. Ogni anno, centinaia di migliaia di nuovi alberi vengono portati al macello per produrre carta.

Ebbene, il riciclaggio può ridurre notevolmente questa situazione. Permette alle aziende di utilizzare gli alberi che prima venivano continuamente abbattuti. In questo modo, avranno meno motivi per abbattere altri alberi.


A livello ambientale, evitiamo la distruzione massiccia delle foreste e l’impoverimento dell’ecosistema in generale

Si risparmia denaro

L’intero processo di abbattimento degli alberi è molto noioso per i produttori di carta. C’è il costo elevato dei macchinari coinvolti. Anche il costo della manodopera. Ebbene, con il riciclo si può evitare tutto ciò e risparmiare sui costi.

Inoltre, come sapete, il riciclaggio consuma meno energia. E poiché l’energia richiede un costo, meno energia significa meno costi.

in che modo questo va a vantaggio del consumatore? Forse vi starete chiedendo. La risposta è semplice: la carta riciclata costa meno, quindi non solo fa bene all’ambiente, ma anche al vostro portafoglio

Crea posti di lavoro

Grazie al riciclaggio della carta, si creano più posti di lavoro per le persone. Grazie alla creazione di posti di lavoro, l’economia registra un grande miglioramento con la crescita del settore della produzione di carta riciclata. A sua volta, si verifica una crescita in altri settori.

Migliorare la qualità della vita delle persone

L’uso di carta riciclata riduce l’inquinamento delle discariche e delle acque. Questo perché il riciclo della carta contribuisce a ridurre le emissioni di gas di circa il 74%. Inoltre, evita le emissioni di inquinamento dell’acqua di circa il 35%. Questo si traduce in una migliore qualità della vita per le persone, gli altri esseri viventi e il pianeta nel suo complesso

Autore

Laureato in Psicologia e appassionato di chitarra flamenca e giochi da tavolo, il mio percorso professionale mi ha portato a comprendere il profondo legame tra comportamento umano e marketing. Nel corso degli anni, ho affinato la mia capacità di analizzare e interpretare le tendenze del mercato e le risposte dei consumatori. Su The Color Blog, unisco le mie conoscenze psicologiche alla mia passione per la scrittura, offrendo prospettive uniche sul marketing, la storia e le interazioni umane che caratterizzano la nostra era digitale.View Author posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *