Vai al contenuto

Cos’è la carta da giornale?

Papel prensa, rollo tradicional.

La carta da giornale è una carta a basso costo, non filmabile, composta principalmente da pasta di legno e più comunemente usata per stampare giornali e altre pubblicazioni e materiale pubblicitario

Inventato nel 1844 da Charles Fenerty della Nuova Scozia, Canada, di solito ha una tinta biancastra e una sensazione particolare

È progettato per l’uso su macchine da stampa che utilizzano un lungo nastro di carta (web offset, letterpress e flexo) piuttosto che singoli fogli di carta.

Quali sono i vantaggi della carta da giornale?

La carta da giornale è preferita dagli editori e dagli stampatori perché è relativamente poco costosa (rispetto ai tipi di carta usati per le riviste lucide e gli opuscoli di vendita), è durevole (per passare attraverso le moderne presse ad alta velocità) e può accettare la stampa in quadricromia a gradi che soddisfano le esigenze dei giornali tipici.

Il lato negativo è che si tratta di una carta che non è adatta a tutti i tipi di progetti, a causa della sua bassa qualità rispetto ad altri tipi di carta

Non perderti la nostra guida definitiva sul graphic design!

Scopri i migliori corsi online, master e programmi universitari per una carriera di successo nel design con la nostra "Guida definitiva allo studio del Graphic Design: Le migliori opzioni per una carriera di successo". Modella oggi il tuo futuro nell'industria creativa.
Vedi post Leggi più tardi

Uso della carta da giornale

Bobinas de papel prensa para impresión.

Il nastro di carta viene messo nella stampante, sotto forma di un rotolo di carta, da una cartiera (la carta da giornale in eccesso può anche essere tagliata in fogli individuali da un processore per essere usata in una varietà di altre applicazioni, come l’imballaggio o la stampa commerciale). La domanda globale di carta da giornale nel 2006 è stata di circa 37,2 milioni di tonnellate, secondo il Pulp & Paper Products Council (PPPC) con sede a Montreal. Questo era l’1,6 per cento in meno rispetto al 2000. Tra il 2000 e il 2006, i maggiori cambiamenti si sono verificati in Asia, dove la domanda di carta da giornale è cresciuta del 20 per cento, e in Nord America, dove la domanda è scesa del 25 per cento. La domanda in Cina è quasi raddoppiata durante il periodo a circa 3,2 milioni di tonnellate.

L’Asia rappresentava circa il 35% dell’uso globale di carta da giornale nel 2006, mentre il Nord America rappresentava circa il 26% e l’Europa occidentale circa il 25%. L’America Latina e l’Europa dell’Est rappresentavano ciascuna circa il 5% della domanda mondiale nel 2006, secondo il PPPC, mentre l’Oceania e l’Africa rappresentavano una quota minore.

Uno dei principali fattori che riducono la domanda di carta da giornale in Nord America è stato il declino dei lettori di giornali in molti segmenti della popolazione – in particolare tra i giovani adulti – insieme alla crescente concorrenza di Internet e di altri media per la pubblicità. Secondo la Newspaper Association of America (NAA), un gruppo commerciale di giornali statunitensi, la circolazione media giornaliera negli Stati Uniti in un tipico giorno feriale era di 52,3 milioni (53,2 milioni la domenica), in calo rispetto ai 62,5 milioni del 1986 (58,9 milioni la domenica) e 57,0 milioni del 1996 (60,8 milioni la domenica). Secondo la NAA, le entrate pubblicitarie giornaliere (non aggiustate per l’inflazione) hanno raggiunto un massimo storico nel 2000, e nel 2007 erano diminuite del 13%. La domanda di carta da giornale è stata anche influenzata dai tentativi degli editori di giornali di ridurre i costi marginali di stampa attraverso varie misure di conservazione volte a ridurre l’uso della carta da giornale.

Mentre la domanda ha avuto una tendenza al ribasso in Nord America negli ultimi anni, la rapida espansione economica dei paesi asiatici come la Cina e l’India ha notevolmente beneficiato la stampa e quindi i loro fornitori di carta da giornale. Secondo la World Association of Newspapers, nel 2007 l’Asia ospitava 74 dei 100 giornali a maggiore circolazione nel mondo. Con l’ingresso di milioni di cinesi e indiani nella schiera dei percettori di reddito disponibile, i giornali hanno guadagnato lettori insieme ad altri media.

La carta da giornale è usata in tutto il mondo per stampare giornali, opuscoli e altri materiali stampati per la distribuzione di massa. Negli Stati Uniti, circa l’80% di tutta la carta da giornale consumata è acquistata dagli editori di giornali, secondo PPPC. Nella maggior parte delle altre regioni, i giornali utilizzano anche una grande maggioranza della domanda totale.

In Nord America, la carta da giornale viene acquistata da un editore di giornali e spedita dalla cartiera alla sala stampa dell’editore, dove viene usata per stampare il corpo principale del giornale (le cosiddette sezioni a strappo). L’editore del giornale può anche essere contrattato da aziende esterne, come gli inserzionisti o gli editori di settimanali o altri quotidiani, per produrre prodotti di stampa per quelle aziende utilizzando le loro macchine da stampa. In questi casi, il proprietario della macchina da stampa può anche acquistare carta da giornale dalla cartiera per questi lavori di stampa su richiesta.

Per il 20% della domanda che non viene acquistata da un giornale, gli usi finali più comuni includono la stampa di giornali settimanali, opuscoli pubblicitari e altri prodotti stampati, di solito da parte di una stampante commerciale, una società la cui attività consiste in gran parte nella stampa di prodotti per altre società che utilizzano le sue macchine da stampa. In questo caso, la carta da giornale può essere acquistata dallo stampatore per conto di un inserzionista o di un editore di giornali settimanali, oppure può essere acquistata dal cliente e poi ordinata per essere spedita alla sede dello stampatore.

La carta da giornale e l’ambiente

Ci sono dei limiti massimi sulla percentuale di carta da giornale in tutto il mondo che può essere fatta con fibre riciclate. Per esempio, parte della fibra che entra in uno stabilimento di pasta riciclata viene persa nel processo di spappolamento, a causa delle inefficienze intrinseche del processo.

Secondo il sito web di Friends of the Earth UK, la fibra di legno può essere riciclata normalmente solo fino a cinque volte a causa dei danni alla fibra

Quindi, a meno che la quantità di carta da giornale usata ogni anno in tutto il mondo diminuisca della quantità di fibra persa, una certa quantità di nuova fibra (vergine) è necessaria ogni anno in tutto il mondo, anche se le singole cartiere possono usare il 100% di fibra riciclata

Molte fabbriche mescolano fibre fresche con fibre riciclate per promuovere la sostenibilità.

quali prodotti sono tipicamente stampati su carta da giornale?

Periódicos, ejemplo típico de papel prensa.

Come ci si può aspettare, questo tipo di carta è usato per prodotti di massa che avranno una durata di conservazione molto breve, come un giornale, riviste, opuscoli, documenti non essenziali, ecc

Domande frequenti sulla carta da giornale

la carta da giornale può essere usata in una stampante tradizionale?

Sì, anche se bisogna fare degli aggiustamenti ai livelli d’inchiostro della stampante, perché troppo inchiostro rovinerà completamente la stampa

dove comprare la carta da giornale?

Taco de folios de papel prensa.

Questo tipo di carta è abbastanza conveniente e facilmente disponibile, si può comprare la carta da giornale online da negozi come Amazon.

Se vuoi conoscere i diversi tipi di carta usati nella stampa, dai un’occhiata alla nostra sezione sui tipi di carta, in cui descriviamo in dettaglio le caratteristiche di ciascuno, in quali prodotti sono usati, i loro vantaggi e svantaggi, tra molti altri dettagli interessanti

Richard H.

Richard H.

Con una dedizione di tutta la vita all'industria tipografica, ho collaborato con diverse tipografie, perfezionando la mia competenza nella progettazione pre-stampa, nella selezione dei materiali e nelle tecniche. Come professionista esperto, porto su "The Color Blog" approfondimenti sui materiali e sul mondo della stampa, mirando a evidenziare l'artigianato e le sfumature dietro ogni capolavoro stampato.View Author posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *