Vai al contenuto

Cos’è la carta di riso? Caratteristiche e tipi

Papel de arroz para impresión.

La carta di riso è un tipo di carta che, come suggerisce il nome, è fatta con diverse parti della pianta del riso come la paglia o la farina, usata soprattutto nella cucina orientale

Può anche riferirsi ad altri tipi di carta ottenuti da piante come la canapa o il bambù

Tipi di carta di riso A cosa servono?

Cos'è la carta di riso? Caratteristiche e tipi
Carta di riso commestibile usata in cucina

Quando cerchi su internet il termine “carta di riso”, hai difficoltà a trovare esattamente la carta di cui hai bisogno? Questo perché il termine ha origini multiple per diversi tipi di carta che hanno usi diversi

Ecco quattro tipi di carta completamente diversi che hanno usi diversi, ma sono tutti chiamati carta di riso:

Carta prodotta dalla pianta della carta di riso: No, non esiste una carta prodotta dalla pianta del riso. All’inizio del XX secolo, un tipo di carta fatta dalla pianta Tetrapanax Papyrifer fu importata in Europa dall’Asia.

Questa carta era comunemente, ma erroneamente, chiamata “carta di riso” a causa delle sue origini asiatiche e del suo colore bianco brillante. È comunemente usato per fare fiori artificiali, come suola di scarpe e per dipingere. Tuttavia, non è comunemente usato per scrivere.

Non perderti la nostra guida definitiva sul graphic design!

Scopri i migliori corsi online, master e programmi universitari per una carriera di successo nel design con la nostra "Guida definitiva allo studio del Graphic Design: Le migliori opzioni per una carriera di successo". Modella oggi il tuo futuro nell'industria creativa.
Vedi post Leggi più tardi

Carta commestibile: nell’industria alimentare, c’è una carta sottile, amidacea e commestibile usata per avvolgere il cibo vietnamita. Questa carta da imballaggio per alimenti è spesso chiamata carta di riso o carta nem

Questa carta può essere fatta con amido di riso, ma altri ingredienti come amido di tapioca, latte e banane possono essere aggiunti per il sapore e la consistenza.

Carta di riso per l’arte, l’architettura e la scrittura: le carte dei paesi asiatici sono spesso etichettate con il termine generico di carta di riso. La carta può provenire da molti paesi diversi ed è spesso fatta con diversi ingredienti di cellulosa e fibre.

La fonte più comune di cellulosa per la carta di riso sono le diverse varietà di gelso. Altre piante, come l’arbusto Lokta, sono anche utilizzate a causa della loro ampia distribuzione nel paese d’origine.

Carta di riso per l’artigianato

Cos'è la carta di riso? Caratteristiche e tipi
Disegno su carta di riso giapponese

Se stai cercando carta di riso per arte, paralumi, paralumi shoji o altre applicazioni creative, ci sono diversi tipi di carta che potresti trovare utili. Ecco diversi tipi di carta che sono spesso chiamati “carta di riso”:

Carta di gelso thailandese: i thailandesi hanno perfezionato la produzione di massa di carta di gelso. Dopo aver preparato con cura i fili di corteccia, gli artigiani lavorano a mano la carta di gelso in tutte le dimensioni e pesi. La carta Unryu è morbida e traslucida, mentre le carte di gelso pesanti forniscono rigidità e consistenza.

Carta Washi dal Giappone: la carta Washi è una carta di gelso altamente raffinata. Gli artigiani giapponesi hanno elevato la normale carta di gelso a una forma d’arte

Un ramo della fabbricazione della carta giapponese si concentra nel prendere le carte di gelso, mitsumata e gampi e trasformarle in carte di così alta qualità da essere usate nella conservazione di libri e documenti. Le carte di conservazione sono impeccabili e così sottili che sono praticamente trasparenti quando vengono usate per riparare i libri

Un altro ramo della fabbricazione della carta giapponese usa la carta di gelso per mostrare disegni intricati e artistici. La carta Chiyogami o Yuzen presenta disegni belli e colorati. Ogni colore del disegno è meticolosamente serigrafato a mano sul foglio. Dopo 8 o 9 applicazioni di stampa serigrafica, la profondità del colore è sorprendente.


Carta Hanji coreana: la carta di riso coreana è formalmente conosciuta come carta Hanji. La carta Hanji è tradizionalmente usata per documenti legali e importanti che devono durare a lungo. La carta Hanji ottiene questa durata aggiungendo l’ibisco meniot alla pasta della carta. Il meniot fornisce ulteriore forza alle fibre in modo che non si rompano nel tempo. Inoltre, la miscela di cellulosa non contiene alcun acido, il che rende la carta Hanji una carta da archivio ideale.


Carta Lokta dal Nepal: il cespuglio Lokta è più comune in Nepal del gelso. La corteccia dell’arbusto Lokta è usata per fare la polpa nello stesso modo in cui il gelso è usato in Thailandia, Giappone e Corea. Gli artigiani nepalesi sono diventati famosi non solo per fare la carta, ma per convertire quella carta in utili prodotti di carta e ornamenti come borse e rosette. Come i suoi cugini, la carta Lokta è spesso chiamata erroneamente “carta di riso”.


Carta Shoji dal Giappone: un altro uso comune della carta di riso è nell’architettura. Si può trovare nei paraventi Shoji giapponesi e come paralume traslucido. La carta Shoji è una carta di gelso sottile e semitrasparente che viene spesso lasciata bianca naturale o sbiancata. Si colloca in cornici di paralumi e si inumidisce. Quando si asciuga, la carta si restringe. Tenuto saldamente nella cornice dello schermo, la carta diventa liscia e tesa.


Carta Xuan dalla Cina: Infine, la carta di riso prodotta in Cina è chiamata carta Xuan. Originariamente era fatto dalla corteccia dell’albero Pteroceltis Tatarinowii (un parente dell’olmo). Nel corso degli anni, altre paste come il gelso, il bambù e il riso si fecero strada nell’industria cartaria cinese

Richard H.

Richard H.

Con una dedizione di tutta la vita all'industria tipografica, ho collaborato con diverse tipografie, perfezionando la mia competenza nella progettazione pre-stampa, nella selezione dei materiali e nelle tecniche. Come professionista esperto, porto su "The Color Blog" approfondimenti sui materiali e sul mondo della stampa, mirando a evidenziare l'artigianato e le sfumature dietro ogni capolavoro stampato.View Author posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *