Vai al contenuto

Il logo di Fortnite e la storia del gioco

El logotipo del videojuego Fortnite.

Gli esperti stimano che nel mondo ci siano circa 2,5 miliardi di appassionati di videogiochi. È interessante notare che solo pochi marchi si rivolgono a questi grandi appassionati di giochi. Con questi grandi marchi che dominano il mercato, è logico che sarà difficile per un nuovo marchio penetrare nel mercato.

Tuttavia, Epic Games, Inc. ci è riuscita. Illoro Fortnite Battle Royale ha conquistato il mondo dei videogiochi. Si tratta di un videogioco innovativo ed emozionante, che piace sia ai giovani che ai meno giovani. Dal suo lancio nel 2017, ha raccolto molta popolarità e si sta confrontando con i giganti.

Le persone di tutto il mondo riconoscono il logo di Fortnite su vari canali pubblicitari. La troverete in bella mostra sui media digitali, sui social media e sul merchandising. Altri includono cartelloni pubblicitari, televisione ed eventi speciali.

In pochi anni, il logo ha ottenuto 4,8 milioni di like su Facebook e 10,3 milioni di follower su Twitter. Il logo si è anche guadagnato la fiducia di circa 23,2 milioni di follower su Instagram.

El fundador del exitoso videojuego Fortnite Battle Royal.

Nel 1970, i coniugi Sweeney danno alla luce Timothy Dean Sweeney. Lo hanno cresciuto a Potomac, nel Maryland. Ha sviluppato una passione per i gadget elettrici e meccanici. Per esempio, all’età di sei anni ha costruito il suo go-kart smontando e assemblando un tosaerba.

Timothy ha avuto l’opportunità di utilizzare un personal computer IBM quando ha visitato la start-up del fratello maggiore in California. Ha sfruttato la sua settimana di permanenza per imparare il BASIC. Questo ha alimentato la sua passione per la programmazione. Amava la facilità d’uso della macchina IBM. All’epoca aveva circa undici anni.

Timothy iniziò a studiare seriamente la programmazione quando i suoi genitori comprarono una macchina Apple II. Ha cercato di realizzare Adventure 2 programmandolo sulla macchina Apple. Ha trascorso circa 10.000 ore imparando a programmare da schede online e altri giochi.

Inoltre, il fratello maggiore gli ha fatto da mentore, soprattutto per quanto riguarda l’imprenditorialità. Per guadagnare denaro per i suoi sforzi, Timothy offrì servizi di taglio del prato. Ha chiesto la metà del prezzo di mercato. Questo modello di business gli ha portato abbastanza clienti e denaro durante l’adolescenza.

Nel 1989, Timothy Sweeney è stato ammesso a studiare all’Università del Maryland. Nonostante la sua passione per i computer sia rimasta forte, ha optato per l’ingegneria meccanica. Non è riuscito a laurearsi perché si è concentrato sugli affari e sullo sviluppo di videogiochi.

All’età di 20 anni, mentre era all’università, Timothy ha fondato Potomac Computer Systems. Si trattava di una società di consulenza che aiutava i clienti a risolvere problemi informatici. La casa dei genitori divenne il suo primo ufficio commerciale. Ma l’attività non ha avuto successo, così ha spostato la sua attenzione sullo sviluppo e la vendita di giochi.

Dal 2007 Timothy ha ricevuto diversi riconoscimenti. Tra i suoi riconoscimenti figurano il Rave Award (2007), l’Academy of Interactive Arts and Science Hall of Fame (2012) e il Game Developers Choice Awards (2017). Secondo Forbes, il suo valore sarà di 5,3 miliardi di dollari nell’ottobre 2020.

Fortnite, primera temporada del juego.

Timothy Sweeney ha unito la sua passione per gli affari e l’informatica per fondare Potomac Computer Systems nel 1991. Quando l’idea iniziale di fornire assistenza informatica ai clienti non ha funzionato, ha riconfigurato il suo modo di pensare.

Si è concentrato sulla creazione e sulla vendita di videogiochi. Utilizzando un editor di testo in linguaggio PASCAL, sviluppò il suo primo gioco. Il feedback dei suoi compagni di università lo convinse che il gioco avrebbe venduto. Ha chiamato il gioco ZZT e ha investito i suoi risparmi di 4.000 dollari nell’attività.

Per vendere i suoi videogiochi, ha chiesto la consulenza di Scott Miller di Apogee Software Limited. E con l’aiuto del padre, elaborava gli ordini per posta. I clienti hanno inviato assegni ai genitori in attesa di ricevere per posta una copia del gioco su disco.

Ha ribattezzato la sua attività come Epic MegaGames. Le vendite sono decollate costantemente e, a 100 dollari al giorno, ha capito il potenziale del gioco. Prevedibilmente, si è buttato nel suo progetto successivo, “Jill of the Jungle”, ma non aveva le capacità per farlo da solo. Così ha assunto quattro programmatori per aiutarlo a portare a termine il progetto. Il gioco fu pronto nel 1992.

Mark Rein, che si era dimesso da id Software, è diventato suo socio. Nel 1998, Timothy e il suo team rilasciano “Unreal”. Era un gioco per PC che permetteva agli utenti di giocare insieme su computer diversi. La tecnologia 3D su cui si basa il gioco si chiama “Unreal Engine”, da cui il nome.

Con l’accettazione del mercato, l’azienda si è trasferita a Cary, nella Carolina del Nord, nel 1999. Per semplificare il suo nome, nello stesso anno ha cambiato il nome della società in Epic Games. Ha anche abbandonato la sua attività di tosaerba per concentrarsi interamente sull’azienda.

Nel 2006, Epic Games, Inc. ha pubblicato “Gears of War” per Microsoft Xbox 360. È stato un grande successo commerciale. In seguito, seguirono giochi come “Shadow of Complex” e la serie “Infinity Blade”.

Nel 2011 Epic Games, Inc. ha lasciato intendere di essere al lavoro su un nuovo gioco da pubblicare. Ci sono voluti circa sei anni prima che le parti interessate dessero accesso al gioco. L’hanno chiamato “Fortnite”. Nel settembre 2017, Epic Games, Inc. ha lanciato “Fortnite Battle Royale”. Ha attirato più di duecento milioni di utenti su più piattaforme.

Epic Games, Inc. è il proprietario di Fortnite. È un’azienda americana che sviluppa, pubblica e vende videogiochi e software. Opera a Cary, nella Carolina del Nord. Alcuni dei suoi prodotti di punta sono i videogiochi, Unreal Engine, Epic Games Store ed Epic Online Services.

Unreal Engine è così potente che il Guinness World Records lo ha definito il “motore per videogiochi di maggior successo”. Grazie a Timothy, Mark e al loro solerte team. Timothy rimane il fondatore e l’amministratore delegato, mentre Mark è il vicepresidente. Mark è responsabile delle vendite, del marketing e degli accordi editoriali.

A marzo 2019, i giocatori di Fortnite erano 250 milioni. E nell’aprile 2020, il numero è cresciuto fino a 350 milioni di giocatori unici. Nel solo mese di aprile, le ore collettive trascorse dai giocatori sono state 3,2 miliardi. Si tratta di un traguardo sbalorditivo per un nuovo videogioco.

Epic Games, Inc. ha filiali in Germania, Giappone, Corea, Svezia e altri Paesi. Nel 2019, ha un organico di oltre 1.000 dipendenti. Nello stesso anno, l’azienda ha registrato un fatturato di 4,2 miliardi di dollari e un utile di 730 milioni di dollari prima delle deduzioni.

Nel gennaio 2020, il negozio online di Epic Games contava 108 milioni di utenti attivi. Incredibilmente, questo ha fatto guadagnare alla società ben 680 milioni di dollari dai giocatori. Fortnite è disponibile immediatamente su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Gli altri sono Nintendo Switch, iOS e Android.

Attualmente, Fortnite non è disponibile per iOS a causa dei disaccordi di Epic Games con Apple, che è arrivata persino a rivolgersi a un tribunale

Il logo rappresenta uno dei giochi più popolari ed emozionanti del mondo. Il logo, dalla sua comparsa nel 2011, ha subito due aggiornamenti significativi. È passato da un design dettagliato a un marchio modesto e attraente. Vediamo di seguito le varie modifiche:

2011-2012: il primo logo di Fortnite

El primer logo de Fortnite Battle Royale.

Il logo originale era un emblema a forma di cappello. Presentava scritte e combinazioni di colori non solide né equilibrate. Il marchio si presentava come lettere scorrevoli su uno sfondo nero rettangolare. E sopra la lettera-io c’era una luna luminosa. All’interno delle lettere c’erano immagini come torri, castelli, tendoni da fiera, ecc. Questo logo presenta elementi di design molto elaborati.

Dal 2012 al 2014: il primo aggiornamento del logo di Fortnite

Il marchio originale è stato utilizzato dall’azienda per un anno. Alla fine, questo modesto emblema ha sostituito il primo logo sgargiante e colorato. Il logo bianco assomigliava a un modello di legno con viti in ogni carattere. Sebbene la forma e le linee non fossero stabili, trasmettevano uno stile.

2014: Il logo di Fortnite nel presente

Nel 2014, il marchio di Fortnite ha subito il secondo aggiornamento. Qui, un altro disegno monocromatico ha preso il posto del marchio con motivi in legno. È solido, elegante e leggibile in nero con uno sfondo neutro.

Perché il logo di Fortnite funziona?

Il marchio originale non era impressionante. Ha violato le regole del design del logo. Pur avendo meno elementi grafici, la scelta dei colori era pessima. E anche le linee delle scritte erano fuori posto. Non c’è quindi da stupirsi che abbia servito l’azienda per meno di un anno.

Ma il logo attuale è eccezionale. Quando il designer ha utilizzato un carattere nitido e un colore neutro, il marchio è diventato pulito e ha raggiunto lo status di minimalista. Ora gli utenti target possono riconoscere e leggere le scritte con facilità. Questo è uno degli obiettivi del design di un logo iconico.

Guardate i loghi di grandi marchi come Nike o Adidas: hanno loghi semplici e memorabili, che li rendono facilmente riconoscibili e memorizzabili

Con un colore neutro, che può essere bianco o nero, il logo di Fortnite ha un aspetto professionale, autorevole e trasmette un messaggio semplice al suo pubblico. La maggior parte delle persone può apprezzare il logo di Fortnite perché è semplice, versatile e scalabile su qualsiasi supporto promozionale.

Gli elementi grafici sono la spina dorsale di tutti i design di logo. Pertanto, nessun esperto creativo può progettare un logo senza di essi. Tuttavia, meno sono, meglio è! Questi elementi evocano emozioni specifiche di cui i designer devono tenere conto. Il designer che ha ideato il modesto logo di Fortnite ha utilizzato alcuni elementi di design. Esaminiamoli brevemente di seguito:

Il simbolo e la forma di Fortnite

Logo de Fortnite con fondo.

Un rettangolo:
Un rettangolo è la figura solida più importante che si trova nei disegni del logo di Fortnite. Ospitava il marchio nell’emblema qui sopra. Ogni forma geometrica suscita emozioni uniche. I marchi che comprendono queste emozioni le sfruttano a loro vantaggio. Utilizzando un rettangolo, Fortnite esprime affidabilità. Il rettangolo comunica anche onestà, stabilità e solidità.

Una luna crescente:
Il marchio Fortnite originale aveva una luna. Ha una mezzaluna sopra la sua lettera I. Sebbene la luna crescente sia un segno del ciclo della nascita e della fertilità, essa rappresenta la produttività negli affari. È un simbolo spirituale che evoca un nuovo inizio. Come marchio di gioco, Fortnite ha utilizzato la mezzaluna per rappresentare la sua crescita e la sua creatività.

I colori del logo di Fortnite

I loghi sono incompleti senza i colori. Svolgono un ruolo immenso nell’amplificare i valori del marchio. I colori hanno il potere di cambiare l’umore, di provocare eccitazione e di indurre tensione nelle persone. In ambito commerciale, possono influenzare il comportamento di acquisto dei clienti.

Come marchio che comprende il sottile impatto dei colori sulle emozioni, Fortnite ha scelto due colori neutri per rappresentare la sua personalità. Senza ulteriori indugi, esploriamo i colori scelti di seguito:

Nero:
Fortnite ha sempre privilegiato il colore nero. Spesso il colore si trova sullo sfondo o nel marchio. Quasi tutti i tre modelli unici erano di colore nero.

Paura, potere e mistero sono alcune delle vibrazioni che il nero trasmette. Può anche evocare forza, autorità e prestigio. Si tratta di valori unici che si possono collegare a Fortnite.

Bianco:
Il bianco è un altro colore presente nel design del logo di Fortnite. È un colore che la maggior parte delle persone associa alla bontà. La maggior parte dei marchi lo utilizza per trasmettere sicurezza, fede e pulizia. Rappresenta anche l’umiltà, la semplicità e la lealtà. È un tono neutro e positivo, strettamente associato alla neve. È facile da vedere e crea un contrasto perfetto con il nero.

Il logo monocromatico di Fortnite ha un carattere personalizzato chiamato Burbank Big Condensed Bold. È stato creato da Tal Temning. Il carattere è un sans-serif grassetto, simile a Floki Extra Bold. È leggibile, elegante e scalabile su più canali.

È possibile scaricare il carattere Burbank Big Condensed Bold qui

nv-author-image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.