Vai al contenuto

Il logo della Coca Cola Qual è la storia del marchio?

El logo de Coca Cola

Avete voglia di bere ogni volta che vi imbattete nel logo della Coca Cola?

Come è noto, Coca Cola, o Coke, è un marchio di bevande analcoliche fondato nel 1886. Si ritiene che il farmacista e optometrista John Stith Pemberton abbia ideato la prima ricetta della bevanda. Ma la Coca-Cola Companyfu fondata dall’imprenditore Asa Candler, che acquistò i diritti del marchio nel 1887. Fu Candler ad avviare la produzione di massa della bevanda, rendendola famosa in tutto il mondo.

La multinazionale di Atlanta ha continuato a espandersi. Nel 2019, Coca Cola ha registrato un fatturato di 37 miliardi di dollari, ma il suo record di vendite è ancora più alto. Ogni giorno, Coca Cola vende 1,9 miliardi di bevande in tutto il mondo.

Il suo logo ha indubbiamente svolto un ruolo cruciale in questa crescita. Dalla fondazione dell’azienda nel 1886, il suo logo ha subito molti cambiamenti.

Historia de la marca Coca Cola.

Nel maggio 1886, un farmacista e optometrista di Atlanta, John Pembertonha inventato la Coca Cola. Secondo l’azienda, Pemberton ha formulato lo sciroppo per la Coca-Cola, che è stato testato presso il Jacob’s Drug Store nel quartiere e approvato come idoneo al consumo.

Lo sciroppo è stato mescolato con l’acqua per produrre una nuova bevanda gustosa e rinfrescante. Pemberton preparò la formula della famosa bevanda in un bollitore di ottone nella sua casa.

Nasce la Coca Cola

La primera botella de Coca Cola ya incluía el logo tan famoso.

Il nome Coca-Cola fu suggerito dal contabile e socio in affari di Pemberton, Frank Robinson. Poiché la ricetta dello sciroppo prevedeva l’estratto di foglie di coca e l’estratto di caffeina dalla noce di kola, fu facile chiamarlo Coca-Cola.

Ma Robinson, che era bravissimo a scrivere con la penna, pensò che l’uso di un paio di C nel nome del marchio avrebbe fatto colpo nella pubblicità. Così la kola è diventata cola, dando origine al marchio Coca Cola. A Robinson si attribuisce anche il merito di aver scritto la prima Coca Cola con le lettere semplici che oggi costituiscono il famoso logo.

L’8 maggio 1886, la Coca Cola Company vendette la prima bevanda analcolica al pubblico presso la fontana del Jacob’s Drug Store di Atlanta. Ogni giorno venivano vendute circa nove porzioni della bevanda. Nel primo anno, le vendite totali sono state di circa 50 dollari. Ovviamente, il primo anno di attività della Coca-Cola non fu un successo, poiché Pemberton spese più di 70 dollari per produrre la bevanda, con conseguenti perdite.

Coca-Cola si espande

El logo de Coca Cola puede verse prácticamente en cualquier país del mundo.

Nel 1887, un altro farmacista e uomo d’affari di Atlanta, Asa Candler, acquistò la formula della Coca-Cola da Pemberton per 2.300 dollari. Purtroppo Pemberton morì qualche anno dopo.

Alla fine degli anni Novanta del XIX secolo, la Coca-Cola era diventata una delle bevande più diffuse negli Stati Uniti, soprattutto grazie agli incessanti sforzi di marketing di Candler. Con Candler al timone, le vendite dello sciroppo di Coca Cola aumentarono di oltre il 4000% dal 1890 al 1900.

Sebbene l’azienda neghi questa affermazione, le prove della sua storia dimostrano che, prima del 1905, la bevanda Coca Cola, venduta come tonico, poteva contenere estratti di caffeina dalla noce di kola ed estratti di cocaina. Sebbene la cocaina sia stata bandita solo nel 1914, Candler aveva iniziato a eliminarla dalla ricetta all’inizio del XX secolo. Nel 1929, gli scienziati hanno eliminato tutti gli elementi psicoattivi dall’estratto di foglie di coca.

Lapubblicità è stata fondamentale per il successo della Coca Cola Company e all’inizio del XX secolo la bevanda veniva venduta in tutta l’America e in Canada. Più o meno nello stesso periodo, Coca Cola iniziò a vendere sciroppo ad altre società di imbottigliamento autorizzate a vendere Coca Cola. Ancora oggi, l’industria delle bibite negli Stati Uniti segue questo principio.

L’inizio dell’imbottigliamento

Historia de las botellas de Coca Cola

Gli sforzi promozionali e di marketing di Coca Cola hanno portato a un notevole aumento della domanda. Di conseguenza, l’uomo d’affari del Mississippi Joseph Biedenharn iniziò a imbottigliare la bevanda, rendendola mobile. Nel 1895, Candler aveva aperto fabbriche di sciroppi in molte città, tra cui Los Angeles, Chicago e Dallas, per soddisfare la crescente domanda.

Sebbene Candler fosse indubbiamente un uomo d’affari, non si rese conto che il futuro della Coca Cola risiedeva nelle bottiglie portatili piuttosto che nelle fontane di bibite. Così, nel 1899, Candler vendette i diritti esclusivi di imbottigliamento della Coca Cola a due avvocati: Joseph Whitehead e Benjamin Thomas.

Con la crescita della popolarità della bevanda in bottiglia, gli imitatori iniziarono a produrre bevande Coca-Cola contraffatte. Ciò ha indotto la Coca-Cola a pubblicizzare la propria bevanda come autentica e a lanciare campagne per invitare il pubblico ad acquistare la bevanda autentica. Nel 1916, la Coca-Cola iniziò a produrre bottiglie a forma di contorno. Il design classico della bottiglia ha permesso all’azienda di differenziare il prodotto dalle contraffazioni.

Espansione internazionale

Nel 1919, Ernest Woodruff guidò un gruppo di investitori nell’acquisizione della Coca Cola. Nel 1923, il figlio di Woodruff, Robert, fu nominato presidente dell’azienda. Robert Woodruff ampliò la Coca Cola e portò l’azienda nel resto del mondo.

Coca Cola ha iniziato a distribuire bottiglie da mezza dozzina, incoraggiando le persone ad acquistare la bevanda per consumarla a casa. Nel 1928, la Coca Cola divenne sponsor dei Giochi Olimpici, dando all’azienda una maggiore visibilità a livello mondiale e avviando una tradizione che continua ancora oggi.

Nel 1941, gli Stati Uniti entrarono nella Seconda Guerra Mondiale e questo fece aumentare vertiginosamente la domanda di Coca-Cola da parte dei soldati americani di stanza all’estero. Sotto la guida di Woodruff, Coca-Cola iniziò a costruire impianti di imbottigliamento all’estero per soddisfare la crescente domanda. Tra la metà degli anni ’40 e il 1960, il numero di Paesi con impianti di imbottigliamento è quasi raddoppiato, ponendo le basi per l’attività della Coca Cola in tutto il mondo.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, i consumatori di Coca-Cola all’estero chiedevano una maggiore scelta nell’acquisto della bevanda. Fino alla metà degli anni Cinquanta, la Coca-Cola veniva commercializzata in una bottiglia di vetro da 6,5 once. Ma l’azienda iniziò a produrre bottiglie più grandi nel 1955 e infine bottiglie di metallo nel 1960. Nel 1977, Coca-Cola ha iniziato a produrre le prime bottiglie di plastica da due litri.

I frutti della pubblicità

La Coca-Cola ha sempre fatto della pubblicità una delle sue principali priorità. Nel corso della storia dell’azienda, slogan e canzoni famose hanno creato l’immagine di Coca-Cola come bevanda piacevole e rinfrescante. Nel 1971, la Coca-Cola lanciò la famosa pubblicità “Vorrei comprare una Coca al mondo”.

Coca Cola Light

La Coca Cola Light fue introducida en los mercados en el año 1982.

Sotto la nuova guida di Roberto C. Goizueta, Coca-Cola introduce la Diet Coke nel 1982, diventando la prima brand extension dell’azienda. La Diet Coke è stata estremamente popolare e, nel giro di pochi anni, il prodotto è diventato la bevanda analcolica a basso contenuto calorico più diffusa al mondo. Dopo il successo della Diet Coke, Goizueta si è imbarcato nella missione di riformulare la Coca-Cola e creare un nuovo gusto.

La nuova Coca-Cola

La Coca Cola Classic apareció en el año 1985.

Dopo quasi 100 anni, Coca-Cola ha cambiato per la prima volta la sua formula e ha lanciato la New Coke nel 1985. Durante i test di campionamento, la New Coke passò a pieni voti, ma i clienti chiesero che Coca-Cola tornasse alla ricetta originale, che fu reintrodotta come Coca-Cola Classic. La New Coke è stata infine interrotta nel 2002 dopo vendite insoddisfacenti.

Il presente e il futuro di Coca-Cola

Oggi, mentre i consumatori di tutto il mondo cercano nuove e divertenti opzioni per le bevande, Coca-Cola sta trovando nuovi modi per capitalizzare le tendenze in aumento investendo o acquisendo marchi di bevande analcoliche in rapida crescita.

Nel 2007, l’ala nordamericana dell’azienda ha iniziato a cercare e identificare potenziali marchi di bibite da un miliardo di dollari che Coca Cola avrebbe potuto acquisire. Di conseguenza, l’azienda ha investito o acquisito marchi come Zico, Honest Tea, Core Power e Suja.

Logo de Coca Cola en color negro.

Il logo della Coca-Cola è conosciuto in tutto il mondo e tutti lo riconosciamo quando lo vediamo. Ma questo logo ha subito numerose modifiche rispetto alla prima versione. Come mostra la timeline sottostante, il logo della Coca-Cola non ha sempre avuto lo stesso aspetto di oggi.

1886: L’inizio della Coca-Cola

Primer Logo de Coca Cola.


John Stith Pemberton completa la ricetta della sua nuova bevanda. Il suo socio è Frank M. Robinson, che inventa il nome Coca-Cola nella speranza che la coppia di C iniziali possa essere utile in pubblicità. Robinson prova a scrivere la parola “Coca Cola” in caratteri spenceriani, uno stile di scrittura popolare all’epoca.

1887: viene inserito il marchio Coke

Logo de Coca Cola del año 1887


Il 31 gennaio 1893 viene registrato il logo della Coca Cola. La parola “Trademark” è visibile nella coda della prima C della parola Coke.

1890-1891: la Coca Cola aggiunge altre girelle

Logo de Coca Cola del año 1890 con remolinos.


Per un solo anno, il logo della Coca-Cola subisce un’impressionante trasformazione sotto forma di vortici.

Anni 1941-1947: modifica della coda della Coca-Cola
La frase “marchio” viene rimossa dalla coda della prima C della parola Coca. Il marchio è invece indicato sotto il logo. Nel 1947 fu registrata l’attuale scrittura spenceriana che conosciamo oggi.

1947-1960: il disco rosso della Coca Cola

El disco rojo aparece en distintos tipos de publicidad de Coca Cola.


Dal 1947 la Coca Cola utilizza il simbolo del disco rosso (bottone) per pubblicizzare le sue bevande. L’immagine grafica influente fornita dalla forma del disco è stata integrata nella segnaletica esterna. L’anno successivo, i dischi furono appesi all’esterno degli esercizi commerciali come decorazione e pubblicità.

1958-1960: logo della Coca-Cola a coda di pesce
In questo periodo, la scritta viene posizionata in una forma che ricorda un arco, nota come Arciform. Nel 1958 è stato introdotto il segno Arciform (comunemente chiamato“coda di pesce“). Nel giro di un anno, il segno Archform è stato utilizzato su insegne, cartoni animati, testi e distributori automatici.

1969: L’onda bianca della Coca-Cola
Coca-Cola introduce l’emblema Arden Square. In un quadrato rosso, il logo Coca-Cola è sottolineato da un “dispositivo a nastro dinamico” o “onda bianca”, utilizzato ancora oggi.

1982: Diet Coke®.
Negli anni ’80, Coca-Cola ha diffuso slogan come “Coca is!” e ha introdotto la Diet Coke nel 1982. Questa è stata la prima espansione del marchio Coca-Cola. Il famoso logo è stato cambiato con un carattere serif noto come slab. Il primo logo della Diet Coke era caratterizzato da lettere rosse in grassetto su sfondo bianco.

2003: Coca Cola…. “Mantenere la realtà!”

El logo de 2003 de Coca Cola incluía olas y burbujas.

Il lancio della campagna pubblicitaria “Keeping it Real!” di Coca-Cola ha visto l’onda bianca impreziosita da alcune bollicine e da un po’ di giallo.

2007: Design classico di Coca Cola

El logo de Coca Cola añadía una cinta blanca en 2007.

Modificando il design del logo precedente, Coca Cola ha adottato un approccio semplice e audace con un nastro bianco.

2011: 125° anniversario. 125 anni di gioia

Logo del 125 aniversario de Coca Cola.

Il logo del 125° anniversario di Coca-Cola vede le bollicine fuoriuscire dalla bottiglia contour. È un saluto al passato, al presente e al futuro.

2013-2014: Scrivete il vostro nome in quel font iconico

Coca Cola ha lanciato la campagna pubblicitaria “Share a Coke“, che ha cambiato il logo dell’azienda con il vostro nome di battesimo. Inizialmente, le parole erano stampate nel classico stile spenceriano “Coca Cola”. Per ragioni di branding, l’azienda ha creato un carattere tipografico completamente nuovo, ispirato al logo della Coca Cola.

2016: Coca Cola… “Taste the Feeling”

Coca Cola Taste the feeling utiliza el clásico disco rojo de la marca.

Ottenendo il meglio di entrambi i mondi, la campagna pubblicitaria “Taste the Feeling” di Coca Cola ha dato vita all’approccio unico del marchio dell’azienda, fondendo il nuovo con il vecchio.

Invece di utilizzare confezioni diverse per Diet Coke, Diet Coke e Coca-Cola Classic, tutti i gusti sono stati riuniti sotto lo stile tradizionale del logo Red Disco.

L’ultima versione del design del logo Coca Cola sottolinea che tutti i gusti appartengono alla famiglia Coca Cola.

Elementi di design del logo Coca-Cola

El logo de Coca Cola en color rojo.

Il logo di Coca-Cola, come il marchio stesso, è riconosciuto in tutto il mondo. Il design distintivo, con il carattere corsivo e la voluta bianca, fa rivivere lo spirito della giovinezza.

Forma del logo Coca-Cola: il logo Coca-Cola ha una forma circolare o rettangolare sotto la bottiglia con una gonna. Lo stile rettangolare è piuttosto semplice e presenta una voluta e un carattere corsivo.

Colore del logo Coca-Cola: Il logo Coca-Cola utilizza solo due colori: bianco e rosso. Entrambi i colori appaiono vivaci in un design altrimenti semplice che cattura le menti dei giovani adulti. I caratteri sono in bianco su un robusto sfondo rosso.

Font del logo Coca Cola: il font del logo Coca Cola è elegante e ha un aspetto corsivo. Le prime due C hanno un aspetto unico l’una rispetto all’altra. Al di sotto del carattere si trova un vortice bianco che sottolinea la semplicità del logo e gli conferisce un aspetto distintivo.

nv-author-image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.